Già nei miei primi giorni  a Sevilla mi resi conto che era un punto di riferimento. “Dove ci si vede?” “Alla Campana!” – “Come arrivo a…?” “Sai dov’è la Campana? Ecco, da lì prosegui verso…” In effetti, è in un passaggio obbligato, all’imbocco della calle Sierpes, altro passaggio obbligato per chi viene a Sevilla. La Campana, pasticceria che vanta un’autorevolezza più che centenaria essendo stata aperta nel 1885, offre specialità di dolci e pasticcini e, a seconda della festa del momento (Natale, Semana Santa ecc.) espone una vetrina che fa venire l’acquolina in bocca. Festeggiarono i suoi primi 100 anni restaurando i locali, ma mantenendo scrupolosamente lo stile modernista che la caratterizzava; insomma, quando si entra lì, si respira quell’aria del buon tempo antico. E quanto al caffè, credo che quello della Campana sia eccezionale, di quelli che ti resta il gusto in bocca per tanto tempo… da far invidia a molti bar distribuiti lungo lo Stivale!

Loading
Centrar mapa
Tráfico
En bicicleta
Tráfico
Google MapsCómo llegar